La chiesa dei padri Minoriti (Minoritenkirche)

 

Perché lì in cima manca qualcosa? Congregazione Italiana: Madonna della Neve.

 

La Versione Premium (audio) in formato ZIP da scaricare!

Volete conoscere nel centro di Vienna anche quegli angoli più nascosti, fuori dai soliti tragitti turistici? Beh, allora vi conviene  scaricare ora tutte e 48 le pagine della versione premium. Troverete tanti consigli che vi saranno utili durante il Vostro soggiorno a Vienna.
Una possibilità unica di vivere la città in un modo divertente ed informativo a soli 9 € e 95 centesimi!

 

I 13 La chiesa dei padri Minoriti (Madonna della Neve)

Ora siamo di fronte alla Chiesa dei Minoriti. Il campanile è molto semplice e a forma ottagonale: una forma rara per un campanile.

Ma non sembra anche a Lei che là su in cima manchi qualcosa? Infatti è proprio così manca la parte finale. Ma c'è una spiegazione che ci riporta molto indietro nei secoli.

Nel 1683 i Turchi occuparono la città con un esercito di 200.000 uomini e allora Vienna era circondata da grandi mura difensive. I turchi spararono con i cannoni sulla città  e così venne distrutto il campanile, da allora probabilmente la parte superiore danneggiata non venne mai più ricostruita.

La chiesa venne costruita nel 14° secolo. Ci è ignoto il nome di chi l'ha costruita ma ci sono motivi per pensare che lui si sia immortalato in una immagine sul campanile. Guardi al centro del campanile, a destra sopra la grande finestra. Lì su dovrebbe scorgere una figura, raffigurata in un angolo e che sembra trasportare il campanile. Questa piccola scultura rappresenta probabilmente l'architetto dell'edificio.

Giuseppe 2° donò la Chiesa alla comunità italiana di Vienna ed ancora oggi è gestita dagli italiani. Le messe hanno luogo in lingua tedesca e lingua italiana.

Durante la campagna di Russia di Napoleone la chiesa venne utilizzata come alloggio per i soldati.

Nella parte dell'edificio con le finestre, sul lato sinistro della chiesa, si trova la sacrestia. Di seguito vede le arcate; questa parte venne aggiunta nel 1910, infatti avrà notato la diversità dello stile. La suddivisione a piani sulla sinistra contrasta con i finestroni gotici del lato destro. Ne risulta un effetto asimmetrico.

L'entrata si trova dall'altra parte.

Alle vostre spalle avete i palazzi dell'amministrazione: cioè una parte degli ambienti del ministero degli interni, l'ufficio del cancelliere federale e del ministero degli esteri.

Il vicolo con le lanterne al centro si chiama Bruno Kreisky, probabilmente il politico austriaco più conosciuto a livello internazionale.  A destra in questo vicolo c'è l'ufficio del cancelliere federale.

Collegamenti esterni: Minoritenkirche Vienna