Johann Strauss a Vienna, Il Re del Valzer

 

Johann Strauss figlio, Il Re del Valzer!

La Versione Premium (audio) in formato ZIP da scaricare!

Volete conoscere nel centro di Vienna anche quegli angoli più nascosti, fuori dai soliti tragitti turistici? Beh, allora vi conviene  scaricare ora tutte e 48 le pagine della versione premium. Troverete tanti consigli che vi saranno utili durante il Vostro soggiorno a Vienna.
Una possibilità unica di vivere la città in un modo divertente ed informativo a soli 9 € e 95 centesimi!

 

Johann Strauss

Ebbene adesso ha di fronte il Re del Valzer, tutto in oro, proprio come si conviene ad un vero Re! Naturalmente non mancano lo scettro e il violino.

Sono poche le città che possono vantare un ballo tutto loro. Vienna ha il Valzer e quest'uomo a  portato questo genere musicale al massimo splendore. Stiamo parlando di Johann Strauss figlio.

Ma chi era costui? Il fatto che abbia detto "figlio" lascia dedurre che deve aver avuto un padre famoso con lo stesso nome. Ed è proprio così anche Johann Strauss padre, al tempo, era un musicista famoso. Tuttavia sul figlio, come Le dicevo, il re del Valzer, offuscò la sua celebrità.

Allora Strauss nacque a Vienna nel 1825, e già a sei anni fece il suo debutto nel mondo della musica con la composizione di un Valzer. Ma suo padre voleva farne un impiegato di banca. Strauss figlio fondò, andando contro la volontà di suo padre, una propria orchestra a soli 19 anni.  E di li a poco cominciò il grande successo diventando così il più grande concorrente di suo padre sul palcoscenico musicale.

Johann Strauss compose un numero infinito di Valzer: il più famoso e quello intitolato "Sul bel Danubio blu", che è in un certo senso l'inno ufficioso di questo paese: in Austria si saluta il nuovo anno ballando sulle note di questa melodia. Questo Valzer è anche il pezzo finale, con il quale ogni anno la Filarmonica Viennese, conclude il concerto di capo danno, che come saprà, viene trasmesso in  mondovisione! Ma oltre ai Valzer Strauss compose anche molte operette.

I giri concertistici lo portarono in Russia, a Parigi e a Londra, insomma era conosciuto in tutta Europa. Più tardi andò perfino in America per dare concerti.

Strauss si sposò in tutto tre volte: e le sue mogli furono allo stesso tempo anche le sue manager. La prima morì, dalla seconda che era 25 anni più giovane di lui si divise, e per poter sposare la terza addirittura cambiò la nazionalità: gesto che fu preso a male in patria dai suoi contemporanei.

Ma poi alla fine gli austriaci glielo perdonarono infatti quando morì nel 1899 ebbe un monumentale sepolcro nel cimitero centrale di Vienna e più tardi venne creato anche questo monumento color d'oro. Sicuramente è uno dei monumenti più fotografati del mondo.

A destra vede un edificio giallo, si chiama Kursalon: li dentro Strauss diresse moltissimi concerti. E oggi hanno luogo concerti di Valzer nel periodo estivo.