La Colonna della Peste, Graben

 

La Versione Premium (audio) in formato ZIP da scaricare!

Volete conoscere nel centro di Vienna anche quegli angoli più nascosti, fuori dai soliti tragitti turistici? Beh, allora vi conviene  scaricare ora tutte e 48 le pagine della versione premium. Troverete tanti consigli che vi saranno utili durante il Vostro soggiorno a Vienna.
Una possibilità unica di vivere la città in un modo divertente ed informativo a soli 9 € e 95 centesimi!

 

La colonna della peste

Ora ci troviamo al centro della piazza o per dirla meglio al centro del Graben.  
Dinanzi a Lei vede una alta colonna; tipica espressione del gusto barocco viennese. Si tratta della così detta "colonna della peste".

Prima di parlarLe della colonna devo premettere che questa città fu più volte colpita da tremende epidemie di peste, come d'altra parte succedeva spessa in passato. E' in una di queste tristi circostanze che, l'allora Imperatore Leopoldo, fece questo giuramento: "Se l'epidemia cesserà farò erigere un monumento!"  Ed è così che venne eretta questa colonna!

Ora Gliela illustro:
Nella parte alta senza ammaccature vede diverse figure e teste di angioletti. Sta esattamente sul punto indicato sulla pianta? Da qui potrà vedere meglio il gruppo scultoreo che orna lo zoccolo della colonna, proprio dietro la balaustra. E'  la Fede che sconfigge la peste: vede quella vecchia signora? Bene quella simboleggia la peste che viene spinta negli inferi da un angelo.
Accanto  a lei vede una giovane donna con la croce in mano; è la fede, che guarda in avanti con uno sguardo pieno di speranza. La peste è sconfitta! Più in alto vede l'imperatore Leopoldo in preghiera, con la corona d'oro accanto. Lei capirà, che di fronte a Dio perfino un potente imperatore, come lui, debba deporre la corona.

Non so se ha avuto modo di visitare anche altre cittadine austriache, ad ogni modo Le dico che questo genere di colonne si trovano ovunque in Austria sono infatti l'espressione tipica del Barocco.

Questo è quanto volevo dirLe a proposito della colonna, e ora ancora un paio di curiosità sulla piazza.

Come Le ho detto la piazza si chiama Graben, che vuol dire fossa. Ed è proprio così: ci troviamo in una fossa ricoperta! Sì una enorme buca creata dai Romani per innalzare il vallo a difesa del loro accampamento.

Nel 1200 quando la città venne ampliata la fossa in questione venne ricoperta e incorporata all'interno delle mura della città. L'opera di ampliamento venne finanziata con il denaro del riscatto ottenuto per aver rimesso in libertà il re inglese Riccardo Cuor di Leone che, illegalmente, era tenuto prigioniero in una cittadina nei pressi di Vienna.

Nel 17° secolo qui aveva luogo il mercato della verdura e della farina. Mentre invece oggi sul Graben si affacciano le facciate, da poco restaurate, di diversi palazzi. Tra le altre cose è una zona pedonale molto amata dai viennesi.